Nessun commento

Eredità e tassa di successione

Come evitare che il tuo patrimonio venga prosciugato da imposte che i tuoi eredi non saranno in grado di pagare

Se ti sei fermato almeno una volta a pensare al tuo patrimonio e ai beni che vorresti lasciare alle persone che ami, molto probabilmente non hai tenuto conto di un ostacolo – oppure magari l’hai fatto, ma non hai compreso appieno le conseguenze a cui può portare.

Di quale ostacolo sto parlando? Mi riferisco alla TASSA DI SUCCESSIONE.

In questo articolo parliamo dell’imposta a cui sono soggetti gli eredi che desiderano beneficiare del patrimonio ereditato e dei rischi che questa comporta per il patrimonio stesso.

Infine, ti parlerò di come è possibile mettere al sicuro i tuoi beni, evitando che la tassa di successione gravi eccessivamente sui tuoi eredi.

Innanzitutto, che cos’è la tassa di successione e chi deve pagarla?

Si tratta di un’imposta che deve essere pagata da chi riceve un’eredità, successivamente ad aver presentato la dichiarazione di successione all’Agenzia delle Entrate.

La tassa di successione viene calcolata sul patrimonio totale (beni immobili, partecipazioni, beni mobili, titoli ecc…) sottraendo gli eventuali debiti del defunto.

.

Non tutti gli eredi pagheranno la stessa tassa di successione, ma sussistono aliquote e franchigie, che variano a seconda del grado di parentela

In particolare, per i parenti più stretti come i figli e il coniuge, si applica una franchigia di 1 milione di euro, per i fratelli e le sorelle di 100.000 euro e per soggetti portatori di handicap grave di 1,5 milioni di euro.

Si applicano poi le seguenti aliquote: 

  • del 4% per il coniuge, figli e genitori;
  • del 6% per i fratelli e le sorelle;
  • del 6% per parenti fino al quarto grado, per affini in linea collaterale fino al terzo grado;
  • dell’8% per tutti gli altri soggetti.

Facciamo qualche esempio concreto. 

Se lasci in eredità a tuo figlio 800.000 euro, non dovrà pagare alcuna tassa di successione, dal momento che si applica la franchigia di 1 milione di euro.

Se invece lasci 3 milioni di euro, dovrà pagare il 4% sulla cifra eccedente a 1 milione, ovvero il 4% di 2 milioni = 80.000 euro.

Ipotizziamo invece che tu voglia lasciare 300.000 euro a un amico: pagherà una tassa di successione pari all’8% del totale, ovvero 24.000 euro.

Perché la tassa di successione è un rischio per il tuo patrimonio?

Considerando come viene calcolata l’imposta di successione, purtroppo è frequente il caso in cui questa tassa supera di gran lunga la disponibilità liquida degli eredi. 

Poniamo il caso di una persona che lascia alla sorella un patrimonio di immobili pari a 2 milioni di euro e 40 mila euro in liquidità. 

Lei, per ereditare l’intero patrimonio, dovrà pagare le imposte su un totale di 2 milioni, perchè 40 mila sono “esenti” – dal momento che sussiste la franchigia – e 100 mila euro non vengono tassati. 

Dunque la sorella per ereditare il patrimonio dovrà pagare circa 116.000 €. Significa dover spendere più di quello che eredita in liquidità, e non è detto che abbia la disponibilità economica per farlo.

Questo è un esempio che ti fa capire bene come una tassa di successione possa rappresentare un vero e proprio ostacolo per i tuoi eredi, che se non hanno la liquidità necessaria, rischiano addirittura di dover rinunciare ai beni ereditati.

In altri casi, anche se l’imposta di successione è “sostenibile” per chi eredita, comporta comunque la rinuncia a una bella fetta di patrimonio, composto da tutti quei beni accumulati con anni di lavoro e sacrifici.

Come evitare che il tuo patrimonio venga prosciugato dalle tasse di successione?

Attraverso una corretta pianificazione è possibile mettere al riparo il tuo patrimonio e fare in modo che le persone che ami ne dispongano secondo le tue volontà.

È qui che entra in gioco Parsifal, il cavaliere protettore dei piccoli risparmiatori: a seguito di un’analisi approfondita con un consulente, individueremo la migliore pianificazione per fare in modo che la tua successione avvenga nel modo più agevole e vantaggioso possibile per i tuoi eredi.

Non esiste una soluzione standard e pre-confezionata per proteggere il tuo patrimonio, ma ogni soluzione è personalizzata e cucita su misura della situazione specifica. 

Il primo passo per proteggere il tuo patrimonio è quello di conoscere il suo livello di rischio. 

Scoprilo ora con il RISCHIOMETRO, il calcolatore gratuito messo a disposizione da Parsifal, che ti restituirà il livello di rischio del tuo patrimonio.

CLICCA QUI e accedi ora GRATIS al RISCHIOMETRO di Parsifal!

Articoli simili a questo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu